Email: edizioniradiospada@gmail.com

Tel.: 366.2949035

Anche se non sembra

Prezzo di vendita: 14,90 €
Prezzo di vendita: 14,90 €
Prodotto disponibile SKU: 020
Dalla storia dell’antico giudaismo fino all’attuale conflitto siriano, dalla resistenza della Chiesa (Novus Israel, Verus Israel) verso il sionismo ai rapporti tra fascismo, comunismo sovietico e mondo arabo. Dal “protestantesimo” islamico-fondamentalista fino a certo razzismo rabbinico.
Torna a: E-Commerce

TITOLO: Anche se non sembra

SOTTOTITOLO: Discorsi su rapporti internazionali e teologia politica

AUTORE: Andrea Giacobazzi

SAGGIO INTRODUTTIVO: Maurizio Blondet

PRESENTAZIONE: 

Questo libro, con una graffiante prefazione di Maurizio Blondet, raccoglie gli articoli scritti da Andrea Giacobazzi negli anni 2012-2013, l’intervista pubblicata dopo le polemiche relative ai suoi libri e alcuni materiali inediti. Originariamente ordinati in senso cronologico, in seguito i testi (provenienti da Radio Spada, dal sito Free Ebrei, dalla rivista La Tradizione Cattolica e dal quotidiano Rinascita) sono stati raggruppati per aree tematiche rendendo più agile la lettura. Molti sono stati aggiornati e arricchiti nelle note. Si va dalla storia dell’antico giudaismo fino all’attuale conflitto siriano, dalla resistenza della Chiesa (Novus Israel) verso il sionismo ai rapporti tra fascismo, comunismo e mondo arabo. Dal “protestantesimo” islamico-fondamentalista fino a certo razzismo rabbinico. E così via fino a giungere alle questioni scottanti di questi tempi, in cui un trait d’union pare legare l’ormai diffusissima devotio holocaustica

con un fittizio “antisemitismo”, divenuto un allarme routinario e ingiustificato, un espediente politico usato come una clava nella vita interna degli Stati europei e nella politica vicinorientale.

 

«Era il 1952: il primo ministro israeliano Ben Gurion andò a colloquio con rabbi AvrohomYeshayaKarelitz, l’eminentissimo religioso detto ChazonIsh, «il visionario». Quel dialogo rimase inciso nella storia dell’ebraismo: era un discorso profetico ma tra sordi. Il primo – uomo pragmatico e abile negoziatore – voleva sapere come far convivere nel «nuovo Stato» ebrei religiosi e laici, il secondo si limitava a mettere sul tavolo la sua saggezza e la tradizione che aveva ricevuto. Il rabbino di fronte alle richieste del premier raccontò un episodio narrato nel Talmud. Due cammelli si incrociavano su uno stretto passo tra le montagne e il cammello senza carichi doveva lasciar la precedenza a quello col basto carico. Con una analogia ChazonIsh affermava che la società moderna doveva affidarsi alla società religiosa, che trasportava i pesi della tradizione. Shlomo Sand riferisce che Ben Gurion si offese e rivendicò il diritto degli ebrei laici (la maggioranza) a governare. Con fermezza il rabbino rispose che il parere della maggioranza non era di alcun interesse per chi aveva giurato di sacrificare la propria vita ai comandamenti ebraici. A decenni di distanza dobbiamo dirlo: ha avuto ragione ChazonIsh. Il «giudaismo laico» è rimasto un basto vuoto. Indietreggiano i kibbutzim e avanzano le scuole rabbiniche, le yeshivot. E il sionismo, sempre più, ossequia ed è subalterno alla «tradizione», fino ad identificarsi col messianismo. Diversi episodi della vita dei due cammelli sono descritti in questa raccolta. Quel basto pieno cosa contiene? È sempre lo stesso? Chi lo ha caricato? E il cammello col basto vuoto come è arrivato al passo? Cosa è successo ai due cammelli? Nelle pagine che seguono, il giudaismo e la sua teologia politica non sono i soli temi: si accompagnano a riflessioni geopolitiche sul Vicino Oriente e ad alcune analisi di storia contemporanea. Parafrasando Peter Pan possiamo dire che il lettore si troverà di fronte a L’Israele che non c’è». (Maurizio Blondet)

INDICE:

  • Nota editoriale
  • Prefazione di Maurizio Blondet
  • Capitolo I: Equilibri attuali e storia opaca
  • Lo smarrimento di David: rabbinato, antisemitismo e storia ebraica (con qualche riferimento cinematografico)
  • Il regno ebraico dello Yemen e l’olocausto dei cristiani di Naǵrān
  • Giudaismo ed “eresie cristiane” negli scritti dell’autore ebreo Bernard Lazare. Dai primi secoli al protestantesimo
  • Cattolicesimo e sionismo. Eterna Dottrina e costruzione dell’indipendenza israeliana
  • DoarHayome fascismo: osservazioni generali.
  • Haavara. Cenni sull’accordo tra Governo nazionalsocialista e federazione sionista per il trasferimento in Palestina.
  • Rivendicazioni arabe, movimento sionista e unificazione della politica antifascista. Aspetti della situazione politica del Vicino Oriente negli ultimi anni '30
  • Primo Levi “demitizzato”. E quindi?
  • Ebrei, comunismo, Unione Sovietica e sionismo: una  panoramica
  • Capitolo II: Anti-antisemitismo e religione della Memoria 
  • Antisemitismo ed altre fobie. Dall’ebraismo virtuale all’Israel’sneverendingHolocaust
  • Da HistoriaMagistra Vitae ai magistrati della storia
  • “Misuse of the holocaust”, “shoah business”, leggi bavaglio e vittime sparite
  • Riflessioni circa Hanna l’antisemita, gli ebrei sull’antisemitismo e sull’ebraismo
  • Libertà di ricerca a rischio. Intervista di Angela Corrias con Andrea Giacobazzi
  • Capitolo III: Teologia politica e interessi materiali
  • Razzismo e rabbinato contemporaneo 
  • Il “protestantesimo” islamico tra teologia politica e avanzamento del caos
  • Note sulla complessità della storia: spunti per ovviare alle semplificazioni propagandistiche
  • Breve critica del culto conformistico e dei suoi “santi”: la dubbia canonizzazione della modernità

PAGINE 188 formato A5

© 2014 Edizioni Radio Spada

ISBN 9788898766024

PREZZO: €14,90 + spese di spedizione

 

Contattaci

Edizioni Radio Spada

Nuova Sede Legale: via Matteotti, 30 - 22072 Cermenate (CO)

CF: 97664520158 | P.IVA: 02668360353

Tel. 366.2949035

edizioniradiospada@gmail.com

Il nostro Blog

Notizie, formazione cattolica, editoriali, recensioni...

www.radiospada.org

I nostri Social

Non perderti nessun aggiornamento! Resta in costante contatto con noi su:

    

Top