Email: edizioniradiospada@gmail.com

Tel.: 366.2949035

L'imitazione di Cristo. De Imitatione Christi

Prezzo Base con IVA: 6,90 €
Prezzo di vendita: 6,90 €
Prezzo di vendita: 6,90 €
Prodotto disponibile SKU: 066
L’imitazione di Cristo è qualcosa di più di un libro di devozione: è il classico cristiano più letto dopo la Bibbia. Le sue origini sono avvolte nel mistero a partire dal nome del suo autore: molti lo attribuiscono a Tommaso da Kempis.
Torna a: E-Commerce

TITOLO: L'imitazione di Cristo

SOTTOTITOLO: De Imitatione Christi

PRESENTAZIONE:

L’imitazione di Cristo è qualcosa di più di un libro di devozione: è il classico cristiano più letto dopo la Bibbia.

Le sue origini sono avvolte nel mistero a partire dal nome del suo autore: molti lo attribuiscono a Tommaso da Kempis, altri lo negano. Scritto con stili diversi guidati da un unico sguardo pieno di Grazia, il libro che avete in mano parla con una voce quasi angelica: affascinante e chiara, avvincente e pura. Che il nome dell’autore rimanga nel mistero è cosa buona: le parole che leggerete vengono dal Cielo ed è bene che a questa Fonte si presti attenzione nella successione delle pagine.

Nemmeno troppo definita è la data di pubblicazione, pare in ogni caso molto probabile che abbia visto la sua prima diffusione sul declinare del cosiddetto Medioevo. Anche in questo caso poco importa: il suo messaggio è attuale ed eterno.

Alcuni dotti hanno parlato de L’imitazione di Cristo arrivando ad adombrare sospetti di anti-intellettualismo, ma le sue parole vanno oltre questi dibattiti e il senso ultimo dello scritto si intravede nelle frasi finali:

Il Dio eterno, immenso ed onnipotente, fa cose grandi e imperscrutabili, in cielo e in terra; e a noi non è dato investigare le meravigliose sue opere. Ché, se le opere di Dio fossero tali da poter essere facilmente comprese dalla ragione umana, non si potrebbero dire meravigliose e ineffabili.

INDICE:

  • Indice
  • Nota editoriale
  • Libro I – Incominciano le esortazioni utili per la vita dello spirito
    Capitolo I – L’imitazione di Cristo e il disprezzo di tutte le vanità del mondo
    Capitolo II – L’umile coscienza di sé
    Capitolo III – L’ammaestramento della verità
    Capitolo IV – La ponderatezza nell’agire
    Capitolo V – La lettura dei libri di devozione
    Capitolo VI – Gli sregolati moti dell’anima
    Capitolo VII – Guardarsi dalle vane speranze e fuggire la superbia
    Capitolo VIII – Evitare l’eccessiva familiarità
    Capitolo IX – Obbedienza e sottomissione
    Capitolo X – Astenersi dai discorsi inutili
    Capitolo XI – La conquista della pace interiore e l’amore del progresso spirituale
    Capitolo XII – I vantaggi delle avversità
    Capitolo XIII – Resistere alle tentazioni
    Capitolo XIV – Evitare i giudizi temerari
    Capitolo XV – Le opere fatte per amore
    Capitolo XVI – Sopportare i difetti degli altri
    Capitolo XVII – La vita nei monasteri
    Capitolo XVIII – Gli esempi dei grandi padri santi
    Capitolo XIX – Come si deve addestrare colui che si è dato a Dio
    Capitolo XX – L’amore della solitudine e del silenzio
    Capitolo XXI – La compunzione del cuore
    Capitolo XXII – La meditazione della miseria umana
    Capitolo XXIII – La meditazione della morte
    Capitolo XXIV – Il giudizio divino e la punizione dei peccatori
    Capitolo XXV – Correggere fervorosamente tutta la nostra vita
  • Libro II – Incominciano le esortazioni che ci introducono all’interiorità
    Capitolo I – Il raccoglimento interiore
    Capitolo II – L’umile sottomissione
    Capitolo III – Chi è colui che ama il bene e la pace
    Capitolo IV – La libertà di spirito e la semplicità di intenzione
    Capitolo V – L’attento esame di se stessi
    Capitolo VI – La gioia di una coscienza retta
    Capitolo VII – L’amore di Gesù sopra ogni cosa
    Capitolo VIII – L’intima amicizia con Gesù
    Capitolo IX – La mancanza di ogni conforto
    Capitolo X – La gratitudine per la grazia divina
    Capitolo XI – Scarso è il numero di coloro che amano la Croce di Gesù
    Capitolo XII – La via maestra della santa Croce
  • Libro III – Incomincia il libro della consolazione interiore
    Capitolo I – Cristo parla interiormente all’anima fedele
    Capitolo II – Si fa sentire dentro di noi senza altisonanti parole
    Capitolo III – Dare umile ascolto alla Parola di Dio, da molti non meditata a dovere
    Capitolo IV – Intimamente uniti a Dio, in spirito di verità e di umiltà
    Capitolo V – Mirabili effetti dell’amore verso Dio
    Capitolo VI – Chi ha vero amore, come ne dà prova
    Capitolo VII – Proteggere la grazia sotto la salvaguardia dell’umiltà
    Capitolo VIII – La bassa opinione di sé agli occhi di Dio
    Capitolo IX – Riferire tutto a Dio, ultimo fine
    Capitolo X – Dolce cosa, abbandonare il mondo e servire a Dio
    Capitolo XI – Vagliare e frenare i desideri del nostro cuore
    Capitolo XII – L’educazione a patire e la lotta contro la concupiscenza
    Capitolo XIII – Mettersi al di sotto di tutti in umile obbedienza, sull’esempio di Gesù Cristo
    Capitolo XIV – Pensare all’occulto giudizio di Dio, per non insuperbirci del bene
    Capitolo XV – Come comportarci e che cosa dire di fronte a ogni nostro desiderio
    Capitolo XVI – Soltanto in Dio va cercata la vera consolazione
    Capitolo XVII – Affidare stabilmente in Dio ogni cura di noi stessi
    Capitolo XVIII – Sopportare serenamente le miserie di questo mondo sull’esempio di Cristo
    Capitolo XIX – La capacità di sopportare le offese e la vera provata pazienza
    Capitolo XX – Riconoscere la propria debolezza e la miseria di questa nostra vita
    Capitolo XXI – In Dio, al di sopra di ogni bene e di ogni dono, dobbiamo trovare la nostra pace
    Capitolo XXII – Riconoscere i molti e vari benefici di Dio
    Capitolo XXIII – Le quattro cose che recano una vera grande pace
    Capitolo XXIV – Guardarsi dall’indagare curiosamente la vita degli altri
    Capitolo XXV – In che consistono la stabilità della pace interiore e il vero progresso spirituale
    Capitolo XXVI – L’eccelsa libertà dello spirito, frutto dell’umile preghiera più che dello studio
    Capitolo XXVII – Più di ogni altra cosa l’amore di se stesso rallenta il nostro passo verso il sommo bene
    Capitolo XXVIII – Contro le linguacce denigratrici
    Capitolo XXIX – Invocare e benedire Dio nella tribolazione
    Capitolo XXX – Chiedere l’aiuto di Dio, nella fiducia di ricevere la Sua grazia
    Capitolo XXXI – Abbandonare ogni creatura per poter trovare Dio
    Capitolo XXXII – Rinnegare se stessi e rinunciare ad ogni desiderio
    Capitolo XXXIII – L’instabilità del nostro cuore e la intenzione ultima, che deve essere posta in Dio
    Capitolo XXXIV – Chi è ricco d’amore gusta Dio in tutto e al di sopra di ogni cosa
    Capitolo XXXV – In questa vita, nessuna certezza di andare esenti da tentazioni
    Capitolo XXXVI – Contro i vuoti giudizi umani
    Capitolo XXXVII – L’assoluta e totale rinuncia a se stesso per ottenere libertà di spirito
    Capitolo XXXVIII – Il buon governo di sé nelle cose esterne e il ricorso a Dio nei pericoli
    Capitolo XXXIX – Nessun affanno nel nostro agire
    Capitolo XL – Nulla di buono ha l’uomo da sé e di nulla può vantarsi
    Capitolo XLI – Il disprezzo di ogni onore di questo mondo
    Capitolo XLII – La nostra pace non dobbiamo porla negli uomini
    Capitolo XLIII – Contro l’inutile scienza di questo mondo
    Capitolo XLIV – Non ci si deve attaccare alle cose esteriori
    Capitolo XLV – Non fare affidamento su alcuno: le parole facilmente ingannano
    Capitolo XLVI – Affidarsi a Dio quando spuntano parole che feriscono
    Capitolo XLVII – Ogni cosa gravosa va sopportata, per conseguire la vita eterna
    Capitolo XLVIII – La vita eterna e le angustie della vita presente
    Capitolo XLIX – Il desiderio della vita eterna. I grandi beni promessi a quelli che lottano
    Capitolo L – Chi è nella desolazione deve mettersi nelle mani di Dio
    Capitolo LI – Dedicarsi a cose più umili quando si viene meno nelle più alte
    Capitolo LII – L’uomo non si creda meritevole di essere consolato, ma piuttosto di essere colpito
    Capitolo LIII – La grazia di Dio non si confonde con ciò che ha sapore di cose terrene
    Capitolo LIV – Gli opposti impulsi della natura e della grazia
    Capitolo LV – La corruzione della natura e la potenza della grazia divina
    Capitolo LVI – Rinnegare se stessi e imitare Cristo nella Croce
    Capitolo LVII – Non ci si deve abbattere eccessivamente quando si cade in qualche mancanza
    Capitolo LVIII – Non dobbiamo cercar di conoscere le superiori cose del Cielo e gli occulti giudizi di Dio
    Capitolo LIX – Porre ogni nostra speranza e ogni fiducia soltanto in Dio
  • Libro IV – Incominciano i consigli devoti per la Santa Comunione
    Parola di Cristo 
    Capitolo I – Con quanta venerazione si debba accogliere Cristo
    Capitolo II – Nel Sacramento si manifestano all’uomo la grande bontà e l’amore di Dio
    Capitolo III – Utilità della Comunione frequente
    Capitolo IV – Molti sono i benefici concessi a coloro che si comunicano devotamente
    Capitolo V – Grandezza del Sacramento e condizione del sacerdote
    Capitolo VI – Invocazione per prepararsi alla Comunione
    Capitolo VII – L’esame di coscienza e il proposito di correggersi
    Capitolo VIII – L’offerta di Cristo sulla Croce e la donazione di noi stessi
    Capitolo IX – Offrire noi stessi a Dio, con tutto quello che è in noi, pregando per tutti
    Capitolo X – La Santa Comunione non va tralasciata con leggerezza
    Capitolo XI – Il Corpo di Cristo e la Sacra Scrittura massimamente necessari all’anima devota
    Capitolo XII – Colui che si appresta a comunicarsi con Cristo vi si deve preparare con scrupolosa diligenza
    Capitolo XIII – Nel Sacramento l’anima devota tenda con tutta se stessa all’unione con Cristo
    Capitolo XIV – L’ardente brama del Corpo di Cristo in alcuni devoti
    Capitolo XV – Umiltà e rinnegamento di sé, mezzi per ottenere la grazia della devozione
    Capitolo XVI – Manifestare a Cristo le nostre manchevolezze e chiedere la sua Grazia
    Capitolo XVII – L’ardente amore e l’intenso desiderio di ricevere Cristo
    Capitolo XVIII – L’uomo non si ponga ad indagare, con animo curioso, intorno al Sacramento, ma si faccia umile imitatore di Cristo e sottometta i suoi sensi alla santa fede

PAGINE 260 formato 12 cm x 16,5 cm

© 2017 Edizioni Radio Spada

ISBN 9788898766406

PREZZO: € 6,90 + spese di spedizione

Contattaci

Edizioni Radio Spada

Nuova Sede Legale: via Matteotti, 30 - 22072 Cermenate (CO)

CF: 97664520158 | P.IVA: 02668360353

Tel. 366.2949035

edizioniradiospada@gmail.com

Il nostro Blog

Notizie, formazione cattolica, editoriali, recensioni...

www.radiospada.org

I nostri Social

Non perderti nessun aggiornamento! Resta in costante contatto con noi su:

    

Top