Email: edizioniradiospada@gmail.com

SMS: 366.2949035

Risorgimento: Guerra alla Chiesa

Prezzo Base con IVA: 15,00 €
Prezzo di vendita: 15,00 €
Prezzo di vendita: 15,00 €
Prodotto disponibile SKU: 126
La Rivoluzione non fu accidentalmente contro la Chiesa, ma lo fu volutamente. E gli scrittori cattolici che nell’Ottocento denunciavano la “grande congiura” avevano materiale di primissima mano: erano gli stessi protagonisti della Rivoluzione che pomposamente annunciavano la volontà di estirpare la Chiesa e il cattolicesimo dalla faccia della Terra. Per la Massoneria, che si spese attivamente nella guerra al Romano Pontefice e al cattolicesimo, la fine del potere temporale dei papi costituì il più memorabile avvenimento della storia del mondo.
Torna a: E-Commerce

TITOLO: Risorgimento: Guerra alla Chiesa

AUTORE: Giorgio Enrico Cavallo

POSTFAZIONE: Milo Julini

PRESENTAZIONE:

«Il processo di unificazione dell’Italia, realizzato a spese della Chiesa cattolica, dal 1848 al 1861, si svolge nel contesto di una vera e propria guerra di religione, condotta nella società e nel Parlamento subalpino, dove siedono molti massoni. Tutto questo risulta particolarmente grave visto che la chiesa cattolica, i suoi riti, la sua cultura nel secolo XIX costituivano l’unica base di identità forte e qualificante della nazione italiana.

Lo scrittore Vittorio Messori attribuisce a coloro che al tempo erano detti “clericali” l’intuizione di come sarebbe andata a finire inseguendo miti, ideologie o ben concreti interessi economici, imponendo all’Italia una unificazione che cercava di sradicare il solo fattore di unità: la fede religiosa, unico collante di un puzzle di culture, storie, lingue, etnie diverse.

È assodato che una vera unità del popolo italiano non sia stata ancora conseguita: si dice comunemente che gli italiani sventolano il tricolore soltanto in occasione di vittorie calcistiche.

Giorgio Enrico Cavallo viene così a trattare argomenti ai quali ho portato anch’io un modesto contributo. Analizza le due anime risorgimentali, quella monarchica sabauda e quella del partito d’azione, repubblicana e ostinatamente laica. [...] Alle sue coraggiose osservazioni, che tengono anche conto delle posizioni di storici e saggisti di area cattolica, si vorrà rispondere con accuse di “revisionismo”. In pratica si tratta di un rifiuto aprioristico di sottoporre ad analisi storica quelli che appaiono come miti ed epopee, accettabili come tali ma soltanto quando siano veramente condivisi e condivisibili. [...] Giovanni Giolitti raccomandava, nel 1912, «molta prudenza nell’aprire gli archivi del nostro Risorgimento», perché «non è bene sfatare leggende che sono belle» (Intrighi d’Italia, 2012).

Ci sono stati molti contributi, da Cuore di De Amicis (1886) alle figurine Lavazza disegnate da Mattoni. Questa mitologia ha fatto presa, almeno nelle generazioni del passato, e quando si mettono in discussione personaggi ed episodi risorgimentali, si percepisce quel clima di antipatia destata dal protagonista de Il cavaliere inesistente di Italo Calvino (1959), il cavaliere del re Carlo Magno Agilulfo, fin troppo preciso e intransigente nel controllare le mansioni svolte e i risultati ottenuti dagli altri cavalieri suoi colleghi!

[...] In conclusione, credo che questo libro meriti di essere diffuso come una sorta di meritorio e benefico Bignami per coloro che desiderano iniziare a conoscere la storia secondo una ottica non massificata.» (dalla postfazione di Milo Julini)

 

INDICE:

Introduzione - p. 9

Capitolo 1
Genesi della Grande Rivoluzione - p. 15  

Un inaudito voltafaccia - p. 17

Agli albori del pensiero radicale - p. 20

L’azione degli enciclopedisti contro la Chiesa - p. 23

La permanenza del giansenismo - p. 29

La soppressione della Compagnia di Gesù - p. 30

Una congiura contro il trono e l’altare? - p. 34

Breve storia della Massoneria - p. 37

Gli Illuminati di Baviera - p. 46 

La scoperta delle carte degli Illuminati e il “caso Cagliostro” - p. 51

Capitolo 2
La Rivoluzione anticristiana in Francia - p. 57

Lo scoppio: fu una rivoluzione popolare? - p. 58

Un re sotto processo - p. 65

Una Rivoluzione anticristiana e satanica - p. 67

La persecuzione sistematica - p. 70

La repressione violenta: la Vandea - p. 74

Il primo tentativo di Rivoluzione in Italia: il triennio 1796-99 - p. 81

Le “Madonnelle” e la prima Contro-rivoluzione - p. 91

Club e congiure - p. 94

La grande Insorgenza del 1799 - p. 97

Un bilancio dell’Insorgenza italiana - p. 101

Capitolo 3
Caratteri del Risorgimento e dei suoi protagonisti - p. 105

Una Restaurazione imperfetta - p. 106

Diffusione della Carboneria - p. 114

Le istruzioni dell’Alta Vendita - p. 120

La Giovine Italia e i suoi adepti - p. 126

I protagonisti del Risorgimento, tutti Massoni - p. 128

Un Risorgimento popolare o di élite? - p. 135

Capitolo 4
La Rivoluzione italiana: guerra alla Chiesa Cattolica - p. 141

Guerra dichiarata alla Chiesa - p. 144

La Repubblica Romana del 1849 - p. 146

Il Piemonte liberale contro la Chiesa - p. 149

E il Re? - p. 159

Preti perseguitati ed uccisi - p. 162

Il neonato Regno d’Italia contro la Chiesa - p. 165

Concilio e Anticoncilio - p. 170

A Roma! - p. 171

La reazione di Pio IX - p. 180

La Massoneria a Roma - p. 181

Rivoluzione satanica - p. 184

L’assalto al feretro di Pio IX - p. 187

Capitolo 5
Uno sguardo all’opposizione - p. 193

Brigantaggio, alcune premesse - p. 195

Da Pisacane a Garibaldi, storia di una liberazione non richiesta - p. 198

Vi fu un sostegno popolare? - p. 204

Opposizione al Risorgimento: briganti o eroi? - p. 207

Una ribellione disperata - p. 210

Ribellioni in mezza Italia - p. 212

La reazione letteraria - p. 214

Una Contro-rivoluzione fatta di santi - p. 219

Uno sguardo all’Europa - p. 222

Conclusione - p. 229

Postfazione di Milo Julini - p. 233

Breve saggio bibliografico - p. 237

Indice dei nomi - p. 243

 

PAGINE 254 formato A5 

© 2020 Edizioni Radio Spada

ISBN 9788898766505

PREZZO: € 15,00 + spese di spedizione

 

 

 

Contattaci

Edizioni Radio Spada

Sede Legale: via Matteotti, 30 - 22072 Cermenate (CO)

CF: 97664520158 | P.IVA: 02668360353

SMS 366.2949035

edizioniradiospada@gmail.com

Il nostro Blog

Notizie, formazione cattolica, editoriali, recensioni...

www.radiospada.org

I nostri Social

Non perderti nessun aggiornamento! Resta in costante contatto con noi su:

  

Top